Caricamento Eventi
InArteSalus organizza:
Laboratorio di vocalità con Patrizia Laquidara
Il laboratorio è un’occasione di ricerca vocale e sensoriale dove il canto non viene inteso come performance, ma come uno strumento di connessione con se stessi e gli altri. Nel cantare insieme non c’è competizione, anzi è necessario sviluppare al massimo l’attenzione verso l’altro e verso se stessi. Andremo alla scoperta di noi stessi, del nostro suono, attraverso esercizi, anche fisici, di percezione e di ascolto. Si lavorerà a migliorare la consapevolezza corporea, al fine di “sentire” in modo nuovo la propria presenza del corpo nello spazio senza trascurare la voce, esplorando i suoni del corpo e ciò che nel nostro suono può essere terapeutico per noi e per gli altri.
Il laboratorio è aperto a tutti, ai cantanti ma anche a chi non ha esperienza di canto, né musicale. E’ aperto a chi ha voglia di mettersi in gioco, a chi si è commosso di fronte a una canzone, a chi almeno una volta nella vita ha scritto un pensiero, un diario, a chi già canta per passione e vuole avere più consapevolezza della propria voce.
👉 Contenuti del corso:

La ricerca di una voce in cui riconosciamo e in cui ci sentiamo a casa, la ricerca, la percezione e l’ascolto del nostro corpo e della nostra voce nello spazio che ci circonda, all’interno del nostro corpo e in risonanza con la voce e il corpo degli altri, attraverso tecniche fisico-vocali e di rilassamento, attraverso il canto di melodie ancestrali e filastrocche popolari che ci insegnano a far dialogare la voce col silenzio che e’ la materia da cui estrarre il suono.
A partire dai piccoli movimenti si cerca di riscoprire una consapevolezza profonda attraverso esercizi di stile, il lavoro in gruppo e le improvvisazioni guidate

IL CORPO E IL SUO SUONO
▪ I movimenti del bacino
▪ I movimenti dei piedi e delle mani
▪ Gambe e braccia
▪ Spalle, collo, testa
▪ Gli occhi
▪ La mandibola e la lingua
▪ La colonna vertebrale e il busto
▪ Esercizi di sensibilizzazione e percezione.
▪ Esercizi di improvvisazione con le parti del corpo.
▪ Esercizi di improvvisazione sul ritmo e sulla musica.
▪ Il movimento e la voce.
▪ Primo approccio al suono vocale.
▪ Esercizi per sciogliere i muscoli e le articolazioni, per riscaldare lo strumento-corpo
▪ Riscoperta della memoria sensoriale.

ACCENNI SULLA RESPIRAZIONE
• La necessaria consapevolezza.
• Liberare la respirazione attraverso il movimento, il suono, la parola.

• La respirazione come processo in continuo movimento.
• Il respiro corretto nel canto e nella vita.

LO SPAZIO
• L’esperienza dello spazio.
• Estensione.
• Sentire e occupare lo spazio.
• Riempire e svuotare lo spazio.
• L’energia dello spazio.
• Creare uno spazio con l’immaginazione.
• Lo spazio visivo e gli altri sensi.
Le fasi successive sono la messa in pratica degli esercizi e del suono della voce nella relazione
con l’altro in scena.
L’allenamento fisico di supporto alla voce sarà un percorso attraverso il quale l’allievo potrà
riscoprire una disponibilità del corpo a farsi strumento espressivo.

👉 Obiettivi
Il laboratorio è un’occasione di ricerca vocale e sensoriale dove il canto non viene inteso come performance, ma come uno strumento di connessione con se stessi e gli altri. Nel cantare insieme non c’è competizione, anzi è necessario sviluppare al massimo l’attenzione verso l’altro e verso se stessi. Andremo alla scoperta di noi stessi, del nostro suono, attraverso esercizi, anche fisici, di percezione e di ascolto. Si lavorerà a migliorare la consapevolezza corporea, al fine di “sentire” in modo nuovo la propria presenza del corpo nello spazio senza trascurare la voce, esplorando i suoni del corpo e ciò che nel nostro suono può essere terapeutico per noi e per gli altri.
👉Organizzazione e costi
Il laboratorio si articola in due serie di appuntamenti di 4 ore ciascuno da svolgersi in due giornate (23 e 30 maggio dalle 14.30 alle 18.30 ). Ogni incontro prevede la parte fisico-espressiva e una parte specificatamente vocale ed interpretativa.
Il laboratorio sarà in presenza, ma sarà nostra cura informarvi sulle nuove disposizioni in materia di sicurezza.
I gruppi possono essere costituiti da un massimo di 25 e un minimo di 10 persone .
Il costo per i due incontri è di 100 euro a persona.
—————————————–
Siciliana di nascita e veneta d’adozione, Patrizia Laquidara è una tra le figure più inafferrabili, poliedriche e brillanti della nuova musica d’autore, definita dalla critica “una firma talmente personale da risultare unica”, “un’artista capace di assoluta credibilità” e “una delle voci più intense e liriche della nostra musica cosiddetta leggera”. Cantautrice, scrittrice ed – occasionalmente – attrice, esordisce nella 13ª edizione del Premio Città di Recanati (oggi Musicultura). L’accoglienza è dirompente: suoi sono i premi per la miglior interpretazione, quello per la miglior musica ed il premio della critica.
[www.patrizialaquidara.it]